Prosegue il progetto S’intesa del Comune di Lodè e del Ceas Montalbo. Il 14 marzo i ragazzi della scuola primaria di Lodè hanno incontrato Laura Deiana, una delle muraliste lodeine autrici degli ultimi murales nati lungo le vie della villa baroniese.

Durante l’incontro si è affrontata la storia del muralismo, dall’ideazione di Gherardo Murillo, professore presso l’Accademia delle Belle Arti del Messico, che ne stabilisce i canoni stilistici (arte pubblica ed accessibile a tutti, portatore di ideali socio-politico-culturali e riscoperta delle proprie radici etniche), passando all’arrivo di questa innovativa arte in Sardegna grazie a Pinuccio Sciola e Francesco Del Casino, e per finire alla particolare applicazione a Lodè, dove si evidenziano le tradizioni popolari, legate alle leggende ed anche alla religiosità. Si sono visitati poi gli ultimi due murales nati a Lodè in ordine di tempo, uno nato come regalo per l’83° compleanno del padre della muralista e l’altro in segno di solidarietà alla protesta dei pastori.

Durante l’uscita didattica si è fatto leva sul coinvolgimento degli studenti affinchè loro stessi diventino portatori, informatori e promotori dei valori del proprio territorio, mediante brevi interviste audiovisive che confluiranno in un secondo momento nel “Gazzettino della Riserva della Biosfera”. I ragazzi sono così chiamati a calarsi nei panni dei giornalisti che fanno reportage sul campo per documentare quanto sta avvenendo in questo periodo storico.

In questo modo se con la tradizionale didattica il ragazzo ha un ruolo passivo, con questo nuovo approccio pedagogico lo stesso sarà fautore e sostenitore attivo di una nuova visione sistemica del territorio.