I “custodi della biodiversità” sono parte integrante di Pomona, progetto del Comune di Lodè e del CEAS Montalbo Lodè, realizzato grazie all’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione Autonoma della Sardegna, anche in collaborazione con s’Ufìtziu de sa Limba Sarda e con il patrocinio dell’ISRE.
Le video testimonianze dei “custodi” delle antiche varietà saranno utili per approfondire il legame che esse hanno con il territorio: la storia, l’utilizzo in campo alimentare, le tecniche agronomiche adottate, la valenza economica e socio-culturale.
Un documento audio-visivo di antropologia visuale, che ha l’intento di tutelare e diffondere, tramite un’etnografia in lingua sarda, la memoria storica dei custodi dell’agro-biodiversita’ per trasmetterla alle generazioni future come patrimonio culturale, agronomico ed alimentare delle antiche varietà.

GUARDA IL VIDEO