La terza giornata di incontri dei ragazzi delle medie con gli artisti e gli artigiani locali si è aperto all’insegna del dibattito sulla stretta attualità, su quanto avvenuto venerdì scorso (sciopero della scuola per il clima) grazie a Greta Eleonora Thunberg Ernman la 16enne attivista svedese per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico. Questo tema è stato infatti utilizzato come apripista per arrivare a parlare dell’artigianato anche in ottica di riutilizzo degli oggetti e diminuzione della plastica.

Giuseppe Nanu ha infatti spiegato come un tempo, prima che l’avvento del consumismo e dell’era dell’usa e getta ci travolgesse, sulle tavole dei lodeini regnassero tutta una serie di oggettistica in legno, più volte riutilizzata e all’occorrenza anche riparata.

Dopo una breve introduzione l’artigiano è stato intervistato dagli studenti, mediante domande che hanno spaziato dalle motivazioni che lo hanno spinto verso l’intaglio a domande più tecniche, ossia quali tipo di legno viene lavorato e con quali attrezzi.

La mattinata si è poi chiusa con dimostrazioni pratiche e con la vera e propria lavorazione del legno con sgubbie, scalpelli e martelli.